Dynit Manga ha il piacere di presentare

L'ISOLA DEI CANI

di Minetarō Mochizuki, opera originale di WES ANDERSON

"Non chiedermi di riportare il bastoncino."

 

 

Da Minetaro Michizuki (Tokyo Kaido, Dragonhead, Chiisakobe), un'indimenticabile opera ispirata al capolavoro in stop-motion di Wes Anderson: non un sequel, non un prequel e nemmeno uno spin-off, ma un vero e proprio omaggio d'autore che reinterpreta uno dei più significativi lungometraggi d'animazione degli ultimi anni.

In seguito a un'epidemia di influenza canina, il sindaco di Megasaki decide di mettere tutti i cani in quarantena sull'isola dei cani. Atari, un ragazzino di dodici anni, vola alla ricerca del suo fedele Spots...


UNO SGUARDO SUGLI AUTORI

Minetarō Mochizuki

Nato nel 1964 nella prefettura di Kanagawa.

Nel 1984 ottiene il Chiba Tetsuya Prize assegnato dalla casa editrice Kodansha, nel 1985 debutta sulla rivista Young Magazine e nello stesso anno inizia a pubblicare Bataashi kingyo (Il pesce con le gambe in stile libero). Tra le sue opere più significative ci sono Dragon Head, con cui ha vinto il premio Kodansha nel 1997 e l’Osamu Tezuka Cultural Prize nel 2000 e Chiisakobe premiato come miglior serie ad Angoulême nel 2017.

Nel 2018 Dynit ha pubblicato Tokyo Kaido, in tre volumi.

Wes Anderson

Nato a Houston nel 1969, regista e sceneggiatore di fama mondiale. Le sue pellicole sono caratterizzate da un'estetica inconfondibile. Ha firmato titoli di culto come I Tenenbaum e Grand Budapest Hotel e ha ottenuto premi e riconoscimenti prestigiosi in tutto il mondo, tra cui l'Orso d'argento come miglior regista al Festival del Cinema di Berlino proprio con L'isola dei cani.

L'isola dei cani

di Minetarō Mochizuki e Wes Anderson

traduzione di Federica Lippi

80 pagine - Euro 19,90 – cartonato – 165x240 mm

ISBN: 9788833550701

 

 

LE THÉÂTRE DE A E LE THÉÂTRE DE B

di Asumiko Nakamura

In uscita in libreria e fumetteria a giugno!

LE THÉÂTRE DE A LE THÉÂTRE DE B

Una bambola di porcellana che prende vita grazie al potere dei raggi lunari.

Un ragazzo chiamato “Alice” che parte per un’avventura in abiti femminili.

Una ragazza che vuole diventare cacciatrice di vampiri, il suo maestro con il complesso di Lolita.

Un criminale senza nome e una promessa sposa che vuole evitare un matrimonio infelice.

Diciassette storie imperdibili, disegnate con uno stile unico e incantevole.

 

Il miracolo della notte santa, in cui c’è chi in segreto consegna regali alla sua amata.

Un ragazzo chiamato Alice, spaventato da come cambia il suo corpo, e il signor Coniglio, amore della sua vita.

Il rapporto inconfessabile tra una principessaprigioniera e i soldati a guardia della fortezza.

La storia d’amore tra un ragazzo e una ragazza, sotto alla statua del “principe fortunato”.

Quattordici racconti magnifici, che vi faranno tremare il cuore.

Dalla penna di Asumiko Nakamura, artista straordinaria e versatile che spazia tra vari generi – dal thriller psicologico di Utsubora al boys' love di Compagni di classe e dei relativi sequel e spin-off – una duplice raccolta di racconti pubblicati inizialmente sulla rivista culto Gothic & Lolita Bibledalle atmosfere fantasy e visionarie, caratterizzati dalla sensualità di un tratto unico e inconfondibile.

UNO SGUARDO SULL'AUTRICE

Nakamura Asumiko

Nata il 5 gennaio nella prefettura di Kanagawa, debutta nel 2000 sulle pagine di Manga F dell’editore Ohta Shuppan. Autrice poliedrica dal tratto particolarmente sensuale, è conosciuta per Compagni di classe e Utsubora. Attualmente ha in corso di pubblicazione The Tales of the Kingdom sulla rivista Ultra Jump dell’editore Shueisha.

 

LE THÉÂTRE DE A e LE THÉÂTRE DE B

di Asumiko Nakamura

traduzione di Federica Lippi

176 e 180 pagine- Euro 15,90 – 165 x 240 mm

In uscita a fine giugno in libreria e fumetteria

 

ZANKYŌ RIVERBERO

di Tsutomu Takahashi

l'autore di Jiraishin e Sky High!

In uscita in libreria e fumetteria a partire da fine maggio!


Satoru vive in un'area industriale, alla giornata, senza un obiettivo preciso. Nell'appartamento accanto al suo abita Segawa, un ex-yakuza ormai anziano e giunto alla fine dei suoi giorni. L'uomo chiede a Satoru di ucciderlo in cambio di cinque milioni di yen e di portare delle offerte in denaro agli eredi di tre persone che ha ucciso decenni prima. Il giovane inizialmente esita, ma poi scatta qualcosa: il seme della violenza che giace sopito nel suo animo si risveglia per dare un senso ad una vita mediocre. Inizia così il suo viaggio nel Giappone più underground, costellato  di personaggi sordidi e senza scrupoli, dalla desolazione dello Hokkaidō fino a Shinjuku Nichō-me, il famoso quartiere gay di Tokyo. Ad accompagnarlo ci sarà Daigo, un travestito invischiato con la malavita e, successivamente, il piccolo Kaiya.

Dalla penna di Tsutomu Takahashi, lo straordinario mangaka che ha firmato opere memorabili come Jiraishin, Sky High e SIDOOH, una storia struggente di vendetta e di violenza, che squarcia il velo su un Giappone oscuro di degrado e illegalità e mette in discussione le convinzioni sulla genitorialità e i pregiudizi di genere, e fa riflettere sul reale significato della famiglia.

 

UNO SGUARDO SULL'AUTORE

Tsutomu Takahashi

Nato a Tokyo nel 1965, debutta nel 1989 con Jiraishin. Tra le sue opere più rappresentative si ricordano Sky High, Detonation Island e SIDOOH.

 

ZANKYŌ RIVERBERO

di TSUTOMU TAKAHASHI

traduzione di Asuka Ozumi

192 - Euro 15,90 – opera completa in tre volumi 165 x 240 mm

Volume 1 in uscita a fine maggio in libreria e fumetteria

 

IL GIOCATTOLO DEI BAMBINI – BIG EDITION

di Miho Obana

Volume 7 – Ultimo volume! - In libreria e fumetteria a inizio giugno

Si conclude con il settimo volume la nuova BIG EDITION de Il giocattolo dei bambini, un'edizione riveduta e corretta, impreziosita da numerose tavole a colori e con contenuti extra aggiuntivi.

Sana Kurata è una bambina di undici anni, ma non è una ragazzina qualunque: sua madre è una affermata scrittrice e lei stessa è già una star della televisione. Akito invece è un bambino un po' ombroso ed è a capo del gruppo di bulli che domina la classe... Tra i due inizialmente c'è ostilità e conflitto, ma lentamente si instaura un'inaspettata complicità...

Opera premiata nel 1998 con il Premio Kodansha per i manga, ne è stato tratta una serie animata di successo, trasmessa anche il Italia con il titolo Rossana.

Per celebrare Miho Obana, la conclusione de Il giocattolo e la ripresa di Honey Bitter, quest'auutunno Dynit pubblicherà il cross-over Deep Clear, che vede protagonisti i personaggi di entrambe le serie con Sana e Akito ormai cresciuti e diventati adulti. Un titolo imperdibile per tutti i fan di Miho Obana e per chi ha amato le avventure di Sana!

UNO SGUARDO SULL'AUTRICE

Nata a Tokyo il 26 aprile 1970, debutta sulle pagine di Ribon (Shueisha) e ottiene un grandissimo successo con Il giocattolo dei bambini. Tra le sue altre opere si segnalano Partner, Andante e Honey Bitter, tutte pubblicate da Dynit.

 


IL GIOCATTOLO DEI BAMBINI

di Miho Obana

260 pagine circa - Euro 12,90 – totale 7 volumi – 150x210 mm

Tutti disponibili in libreria e fumetteria

 

SERIE IN CONTINUAZIONE:

SHONAN SEVEN #14

HONEY BITTER #7

 

RIEPILOGO USCITE RECENTI:

MARZO

Getenrou
La donna degli udon
L'isola Errante 2
Giocattolo dei bambini 5

APRILE

Underwater 1
Giocattolo dei bambini 6
Gereksiz 1
Honey Bitter 6

MAGGIO

Giocattolo dei bambini 7
Underwater 2
Gli stolti odiano il rosso
Gereksiz 2
Mirai Romanzo
Voglio mangiare il tuo pancreas romanzo
Insufficient Direction

GIUGNO

Shonan Seven 14
Honey Bitter #7
Zankyo Riverbero 1
L'isola dei cani
Le théâtre de A
Le théâtre de B